Atene: Dichiarazione dei nove membri dell’O.R. Cospirazione delle Cellule di Fuoco e Theofilos Mavropoulos nella prima sessione del nuovo caso-processo per la CCF

Rinnovo la mia affinità a tutti i compagni della CCF che ancora attraverso questa nuova dichiarazione vanno contro ogni morale prestabilita e rinnovano la loro volontà d’azione contro l’esistente! La forza di queste parole non è vuota perchè si accompagna da sempre con la prassi e con la rivendicazione! 

Questo è il senso di quando la PAROLA DIVENTA ARMATA! 

                                                                                                                          Sara Zappavigna

 

8 Ottobre 2012: I compagni Konstantinos Papadopoulos, Stella Antoniou, Giorgos Karagiannidis, Alexandros Mitroussias e Kostas Sakkas hanno partecipato alla prima udienza del nuovo processo per la CCF. All’inizio del processo, i nove membri dell’O.R. CCF e l’anarchico Theofilos Mavropoulos hanno lasciato l’aula e sono ritornati nella celle, dopo il membro della CCF Olga Ekonomidou ha insistito per leggere ad alta voce la seguente dichiarazione nell’aula delle carceri femminili di Koridallos.

Il processo è stato aggiornato per Mercoledì, 10 Ottobre.

“Prima che la vostra corte militare inizi, farò una dichiarazione a nome dei membri della Cospirazione delle Cellule di Fuoco.

Siamo prigionieri dello Stato Greco e mettiamo in chiaro che non riconosciamo alcuna autorità, per non parlare del sistema giudiziario, e naturalmente nessuna delle vostre leggi. Il fatto che noi siamo prigionieri di guerra non vuol dire che ci siamo arresi, né pentiti di nulla.

Rimaniamo orgogliosi della nostra organizzazione. Ogni azione della Cospirazione, ogni parola che abbiamo scritto nei nostri comunicati è e sarà per sempre un pezzo impenitente di ciascuno di noi.

La CCF è il percorso della nuova guerriglia urbana, fa parte di un’espansa cospirazione globale contro le istituzioni e il morale della società che schiavizza l’uomo per secoli.

La nostra prigionia non ferma la nostra causa o la nuova guerriglia urbana, che si trasforma ogni giorno in pratica, ed infine non potrà mai fermare la nostra lotta incessante per la libertà, che voi, burattini del sistema, non siete in grado di fermare.

La CCF è l’insieme di noi nove, che hanno preso la responsabilità, e nessun altro imputato abbia alcuna relazione con l’organizzazione e nessuno avrebbe mai potuto avere.

Andiamo ancora avanti con il nostro compagno Theofilos Mavropoulos nel corso incessante verso una insurrezione anarchica eterna, senza guardare indietro.

Abbandoniamo inibizioni e scuse, e ci buttiamo nel fuoco dell’azione, per ora e per sempre. Dal punto in cui ci troviamo, inviamo i nostri saluti più caldi a Yannis Michailidis e Dimitris Politis, ricercati per la CCF. Che il fuoco della nuova anarchia possa coprire le tue tracce per sempre. Fino a quando non ci incontrano nel punto di non ritorno. Inviamo anche la forza e la solidarietà per i compagni insurrezionali che sono perseguiti dalle autorità italiane, così come per i nostri compagni della FAI in generale.

Infine, con i nostri pensieri ed i cuori, ci troviamo vicino al compagno anarchico Mario López, arrestato in Messico dopo essere stato ferito dall’esplosione di un ordigno artigianale incendiario che aveva con sé, e l’anarchica Felicity Ryder, che ha scelto i percorsi clandestini e viene perseguita per lo stesso caso.

Viva la Federazione Anarchica Informale (FAI)
Viva il Fronte Rivoluzionario Internazionale (FRI)
Viva la Cospirazione delle Cellule di Fuoco (CCF) ”

This entry was posted in Generale. Bookmark the permalink.

6 Responses to Atene: Dichiarazione dei nove membri dell’O.R. Cospirazione delle Cellule di Fuoco e Theofilos Mavropoulos nella prima sessione del nuovo caso-processo per la CCF

  1. Dio fà! says:

    Sei sicur@ che succhio io? SI!!

    A te stronzo(o direi stronza) che stai sotto di me,piattola sbirresca che sappiamo dove trovi,e ci arriviamo a te,si te succhi,perchè sei abiutato-a a farlo,dato che sei un verme che viene schiacciato!

    Hai capito coglione e dovri dire cogliona?

    è meglio che scappi da torino o dove cazzi ti trovi…

  2. ParoleArmate says:

    ciò che hai scritto è di quanto più insulso, idiota e insignificante io abbia mai letto.
    la rifondazione ce l’hai te nel cervello marcio che hai, prima di tutto.
    secondo, chi cazzo te l’ha detto “nuovi dell’ambiente”? chi è che lo sa? sta cosa mi puzza abbastanza… mi sai di sbirro in una maniera incredibile.
    fai bene a non darmi solidarietà, con la tua potrei solo pulirmici il culo.

    Tomo – P.A.

  3. Sei sicur@ che succhio io? says:

    A ridicolo/a non ti preoccupare che quando finirai in carcere (e davvero non te lo auguro perchè immagino tu non ci sia mai stato/a) per due bancomat rotti e quattro cazzate scritte su internet o su facebook, avrai tutto il tempo di ciucciare cazzi a bizzeffe, perchè non ci sarà nessuno che ti salverà (nella pià classica tradizione nichilista che annichilisce anima e corpo fino all’autodistruzione di sè).
    Sempre con spirito nichilista (di cui voi non avete capito un beneamato cazzo e vi atteggiate a filosofi da terza media), tanti saluti e buona fortuna.

  4. Dio fà! says:

    NEH! Sappiamo chi è la TIPA o il tiPO…
    Sono sbiragGLia della peggior specie-quelli che se la fanno in quel di torino-via roma-al balon…
    Stiamo venenDo A preNdervI…
    LA MAFIA DEL DIO Fà!

  5. Ciucciami la MinKia says:

    due sono i casi:

    1: Sto tizio che si finge piemontese (neh) e poi romano (piagnete) E’ UNO SBIRRO! Spera magari che qualcuno dopo le sue accuse (visto che siete nuovi nell’ambiente [e questo ormai lo sappiamo tutti] quando fate le cose, imparate dai compagni che le sanno fare e che sono riusciti a fare il triplo delle azioni vostre senza fare la figura dei coglioni.) si lanci in racconti di imprese epiche ed eroiche.
    Ma uno dovrebbe essere per davvero un coglione a raccontare le sue azioni (con tanto di nome, cognome ed indirizzo) sul web!

    2: Appartiene alla razza dei rachitici, gente degna della migliore tradizione Stalinista!
    Non avendo argomenti teorici filosofici per dibattere, squinzaglia gli agenti del KGB per indagare.
    Ma questo sifilitico, altro non è, non tiene conto che in questa società non esiste Donna/Uomo che possa vantarsi di aver compiuto la sua rivoluzione anarchica. Quindi dove sta l’anarchico senza peccati?
    Troppo facile calunniare/diffamare nascosti nell’anonimato e con accuse non documentate!

    Siccome non sei l’unico ad usare nomi all’occorenza, mi firmero con:

    Ciucciami la MinKia

  6. Profughi dal PRC says:

    Io non so se questi sedicenti anarchici dell’ultim’ora si rendano conto di quello che dicono e che fanno. Questi nuovi personaggi usciti da chissà dove e che nessuno prima conosceva (forse dei delusi di rifondazione…?) si sono messi a fare gli incendiari scimmiottando le CCF. Solo che mentre le CCF dispongono di armi, compagni preparati teoricamente e fisicamente e quant’altro, questi nostrani nichilisti si distinguono per azioni di danneggiamento e incendio (cose che si fanno da una vita anche da queste parti) con la differenza che si fanno anche sgamare dalle guardie e appioppare un po’ di 270bis per delle azioni francamente ridicole. E adesso, quando andranno a processo, per mantenere la loro purezza di antigiuridici nichilisti, rifiuteranno anche l’avvocato e si beccheranno il massimo della pena. MA ne è valsa la pena per due danneggiamenti. P.S. Un consiglio. Visto che siete nuovi nell’ambiente (e questo ormai lo sappiamo tutti) quando fate le cose, imparate dai compagni che le sanno fare e che sono riusciti a fare il triplo delle azioni vostre senza fare la figura dei coglioni. Ci si vede neh!

    Senza solidarietà (perchè è inutile che piagnete se siete dei veri nichilisti ve ne sbattete della solidarietà altrui)

Comments are closed.