Braulio Durán González, detenuto a León, Guanajuato (México)

tratto da:Rojoscuro

 

Tento di ingoiare ciascuna delle pareti attorno a me, prima che esse ingoino me”.

Il 24 settembre 2010 è stato stato arrestato nella città di Leon, Braulio Arturo Duràn Gonzalez, anarchico vegano, che la polizia seguiva la pista che lo lega con le azioni di sabotaggio.

La detenzione di Braulio è arrivata dopo un anno di presunte investigazioni da parte della Polizia di Guanajuaito, con le quali sono giunti a ritenere di avere prove sufficienti prove che Braulio fosse la  stessa persona che si vede in un video che da fuoco ad un bancomat della Banca HSBC la notte del 17 settembre 2009. Le supposte prove che hanno portato all’arresto di Braulio sono state ottenute attraverso diverse pagine di internet, così come il video di sicurezza della Banca.

Dal momento stesso dell’arresto di Braulio questo è stato utilizzato dai mass media locali una campagna mediatica contro tutto ciò che “suonasse” anarchico.

Una volta arrestato è stato portato nelle strutture della Procura Generale della Repubblica nella città di Leòn, dove è stato interrogato e imprigionato perchè desse informazioni circa le azioni e chi fosse a capo. Gli è stata presentata una cartella con fotografie di compagni sui quali si stava investigando.

Il compagno Braulio è rimasto fermo nelle sue convinzioni e ha rifiutato fermamente di collaborare con le autorità repressive dello Stato.

Il primo di ottobre gli è stato notificato il provvedimento di fermo considerando che per il giudice esistevano prove sufficienti per accusarlo del crimine di ” Danno per incendio  doloso” ed è stato trasferito al Centro di Riabilitazione sociale della città di Leòn.

Nel maggio del 2010 è stata emessa una sentenza a tre anni, 1 mese e 15 giorni, sentenza a cui il Pubblico Ministero ha fatto appello per chiederne una più severa. Questa sentenza permetteva a Braulio di uscire sotto cauzione, de $109,011.32, inoltre di fare un lavoro in comunità, che il compagno ha rifiutato.Attualmente l’appello della sentenza si sta sgonfiando.

Durante tutto il tempo della sua detenzione Braulio ha mantenuto un attitudine di contestazione, di non-collaborazione e di fermezza delle sue convinzioni,scrivendo lettere e senza permettere che il carcere lo pieghi.

Se vuoi scrivergli lo puoi fare al seguente indirizzo:

Braulio Arturo Durán González.
Centro de Reinserción Social León, Guanajuato.
Carretera Leon-Cueramaro Km 7.5
León Guanajuato
C.p. 3670

This entry was posted in Generale. Bookmark the permalink.