(it-en-es) Perù – Azione solidale con Tortuga e i prigionieri del caso Security

ENGLISH

ESPANOL

31 Marzo

Se l’obiettivo è distruggere il dominio, il silenzio e la dimenticanza, ogni azione solidale che non scende a compromessi con il potere è valida e necessaria.”

Lo scorso giovedi. Usando un pneumatico e una delle postazioni di guardia della zona, abbiamo deciso di usarla per bloccare la strada e inzupparla di benzina, appiccando il fuoco e spargendo volantini solidali con il compagno insorto Tortuga, imprigionato per aver attaccato direttamente i simboli del capitale, rischiando la vita.

Anche se il suo processo è stato rinviato, le cellule insorgenti non rimarranno a braccia conserte e continueranno a diffondere azioni solidali tramite gli attacchi contro il potere fino a quando tu sarai libero e selvaggio.

FORZA, COMPAGNO TORTUGA!

LIBERTA’ PER I PRIGIONIERI DEL CASO SECURITY!

FINE ALLA MONTATURA DEL CASO BOMBAS!

* Vogliamo fare una chiarificazione in merito a Walter Bond (ora Abdul Haqq), in merito a quanto detto da alcuni blog (come Culmine), che le nostre azioni abbiano motivi religioni e che esse ci hanno forse fatto apparire come radicali religiosi.

Noi non abbiamo una posizione parziale verso alcuna setta religiosa, perché come antiautoritari, noi rifiutiamo la religione. L’azione solidale nella quale era menzionato Walter Bond era per qualcuno che in quel momento era per noi un guerriero solitario dell’ALF, che aveva realizzato idee e azioni con una visione insorgente e non quella religiosa che ha ora. Dall’altro lato, la solidarietà espressa è di un’altra data, nella quale ancora lui non aveva comunicato il cambio di attitudine.

Con i nostri saluti.

Federazione Anarchica Informale/Fronte Rivoluzionario Internazionale
Gruppo di Cellule Rivoluzionarie di Organizzazione Informale
Cellula di Azione Iconoclasta-Insurrezionale 

This entry was posted in Squarci di Rivolta. Bookmark the permalink.