(it-es) Rojoscuro – Solidarietà con i compagni anarchici perseguiti dallo stato italiano

FONTE

ESPANOL

E’ da tempo che si preannunciava una ondata repressiva in Italia. La stampa di quel paese, che come in tutte le parti punta ad esser servile con la polizia e lo stato, parlava di blog e siti come Culmine, additandoli come “i più duri” dell’area insurrrezionale. E verso la fine di marzo le forze repressive hanno sferrato il loro colpo in diverse città, perseguendo i compas affini, perquisendone le abitazioni, sequestrando dai “materiali per fabbricare pacchi bomba”, computer, libri, cellulari fino a fogli manoscritti…

Ci sono stati degli antiautoritari che si sono accorti che le e-mail di Culmine e di ParoleArmate stavano per essere controllate dalla polizia, ed i compas di tali blog l’hanno comunicato pubblicamente. Non possiamo non sottolineare il lavoro di diffusione, agitazione e propaganda svolto da blog anarchici come Culmine, che pubblicano comunicati di attacchi degli anarchici d’azione di differenti paesi e continenti, traducendoli in diverse lingue, così come per le lettere e le dichiarazioni dei prigionieri politici, rinchiusi nelle celle degli stati di varie parti del mondo. Da qui inviamo tutta la nostra forza ai cari compagni affini che mantengono in funzione questi blog e siti.

Ancora una volta la repressione prepara montature mediatico-giudiziarie e deliranti teorie per giustificare gli attacchi contro i nostri compagni. L’hanno già fatto nel passato in Italia, ed anche qui in Cile. Per questo dobbiamo esprimere la solidarietà con gli indagati, i perseguiti ed i prigionieri nelle carceri, stimolando a moltiplicare gli attacchi contro il potere. E senza dimenticare che i ribelli che oggi sono ricercati e detenuti in Italia non sono “vittime”. Molti tra essi sono diffusori del progetto informale, uomini e donne che hanno scelto di fare della propria esistenza una propaganda per il fatto. Né colpevoli, né innocenti, solo nemici del Potere!

Che la solidarietà internazionale sia più d’una parola scritta. Che s’ascoltino le parole armate, dalla Grecia al Cile.

Solidarietà totale con i compagni di Culmine, ParoleArmate e tutti i ribelli anarchici perseguiti dallo Stato italiano!!!

Rojoscuro
rojoscuro.blogspot.com

This entry was posted in Generale. Bookmark the permalink.