Svegliarsi una mattina…Thor!!

 

Non mi perderò in chiacchiere gridando ai quattro venti per all’ennesima repressione anarchica perché credo che rimarrà un fatto circoscritto e di poca risonanza (ma questo si vedrà), ma, di fatto la Procura della Repubblica di Bologna stamattina ci ha voluto omaggiare con un nuovo “regalo” (per me il primo), che va ad aggiungersi ad una lunga serie di non richiesti “pensierini” repressivi. E’ tornato ancora, più splendente che mai, il 270 bis! sinceramente, ne sentivamo la mancanza!

Le accuse mosse in questa fantomatica operazione ravennate? Aver bruciato qua e là bancomat, danneggiato auto e  piazzato ordigni.

Che dire , non era proprio il risveglio che mi aspettavo, nemmeno gli altri compagni coinvolti (di cui mi riservo di non fare i nomi non essendo stampa di Stato!!)e che dire di Tomo che è già alla terza perquisizione, con cadenza bimestrale? Vedersi piombare in casa la DIGOS(BOIA) e, per l’ennesima volta vedersi portare via tutto il materiale informatico?

Ma non è mia intenzione piangermi addosso e fare l’anarchico perseguitato, una cosa però mi sento di dire a nome mio e di ParoleArmate se credete di poter fermare con queste vili e avvilenti azioni la lotta e la diffusione del pensiero iconoclasta e anarchico vi sbagliate totalmente. Chi intraprende la lotta sa esattamente dove sta andando, quindi sempre più forte si alza il grido contro lo Stato e i suoi servi.

Sara PA

This entry was posted in Generale. Bookmark the permalink.